Si è chiuso il Gallo da Tre dei record!

GD3 FAMILY 2019

Si è chiuso il Gallo da Tre dei record!

Arrivato alla sua quinta edizione, il Gallo da Tre ha disintegrato tutti i precedenti record. Innanzitutto la manifestazione si è svolta su tre giornate invece che due, partendo il venerdì pomeriggio alle 18 con le partite e chiudendo i battenti con le premiazioni e il concerto dei Mascherones la domenica sera.

Una tre giorni estenuante per chi l’ha organizzata, ma che ripaga tutte le fatiche con i sorrisi e i complimenti di chi è passato al volo, di chi è voluto tornare e di chi è rimasto al Parco dei Noci il più possibile anche solo per stare insieme e fare della balotta.

E come sempre, arrivati alla conclusione, è tempo di fare i conti e di rendersi conto.

I conti dicono che abbiamo avuto 24 squadre in piedi, 8 squadre sedute e 8 squadre di “galletti”, per un totale di 104 partite disputate in un campetto che fino alla settimana scorsa era sconosciuto al 99% dei giocatori che l’hanno utilizzato.

I conti dicono che abbiamo letteralmente esaurito 1200 crescentine (600×2) e 600 tigelle, prosciugato decine di fusti di birra e diversi bancali di bibite, spritz e succhi, con i volontari in cucina e al bar che si sono fatti in quattro per tenere testa ad un orda di mangiatori/bevitori consapevoli che le loro consumazioni si sarebbero tradotte in interventi di riqualificazione.

I conti dicono che abbiamo venduto 70 maglie, oltre alle 200 che abbiamo dato ai giocatori. E per questo ringraziamo il Tics, che oltre ad essere facchino, autista, cuoco, barista, consulente, carpentiere… continua a sfornare grafiche e immagini una più bella dell’altra. (per chi non fosse riuscita a comprarla, ne sono rimaste di blu, nere, bordeaux, bianche e gialle à scriveteci per maggiori info).

I conti dicono che abbiamo collaborato con tutte le principali realtà del territorio, dalla parrocchia di Don Andrea (che ci ha fornito le friggitrici e il pranzo della domenica), al circolo anziani Il Parco (che ha preparato un rinfresco per i Galletti), fino al Partito Democratico (che ci ha garantito le sedie, i tavoli e il palco). Oltre a tutte le realtà sociali, sportive, religiose, politiche ed economiche che ormai sono a tutti gli effetti parte della famiglia.

Il bilancio preventivo di quest’anno dice che ormai il Gallo da Tre è un evento che sposta oltre 13.000 euro di spese. Il consuntivo che faremo a breve ci dirà quanto abbiamo incassato e quindi quanto potremo destinare alle prossime iniziative. Intanto possiamo festeggiare l’assegnazione del bando di comunità a cui abbiamo partecipato a inizio maggio, che ci permetterà di coprire parte delle spese sostenute, oltre a quelle coperte dal patto di collaborazione firmato con il quartiere Borgo Panigale/Reno.

Una volta chiusi i conti guarderemo al futuro. In pentola ci sono già diversi progetti che bollono, e molte realtà istituzionali e associative che ci chiedono di collaborare.

Per ora vi ricordiamo che entro l’estate avverrà la realizzazione del Parco Sensoriale presso il giardino Lorusso e che non appena saranno conclusi festeggeremo tutti insieme.

Grazie ancora per essere stati con noi e aver capito lo scopo di tutta questa folle avventura che ogni anno cresce e ci regala nuove emozioni.

E che bello sentire il nome di Gallo riecheggiare così tante volte ❤

W IL GALLO DA TRE, W LA RICOTTA

No Comments

Post A Comment